Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/74/1007074/heracleums.org/public_html/pages/wp-includes/cache.php on line 103 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/74/1007074/heracleums.org/public_html/pages/wp-includes/query.php on line 61 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/74/1007074/heracleums.org/public_html/pages/wp-includes/theme.php on line 1109 Procedura di Duetto Virtuale - Heracleum Pages

    Articoli precedente e prossimo:
Wednesday, 16 April, 2008

Introduzione:

Se ti piace cantare al karaoke e hai già condiviso questa passione con i tuoi amici on-line, in una community, un giorno potresti essere interessato nel divertirti a cantare in duetto con uno dei tuoi amici.

Un duetto è semplice se canti con i tuoi amici, fratello o sorella… a casa, nella stessa stanza, stesso PC… ma come fare se il tuo amico è in Giappone e tu sei in Italia?

In questo caso dovresti sapere come mettere in atto un…

duetto virtuale!

PROCEDURA DI DUETTO VIRTUALE

Tu e il tuo amico decidete chi fa cosa; ci sono fondamentalmente due Ruoli:

  • il Mixer
  • il Partner

Il Mixer (colui che esegue il mixage, il missaggio) dovrebbe avere una certa dimestichezza con alcune nozioni tecniche, almeno concetti base di registrazione audio e, in alcuni casi, anche sapere come modificare dei Midi e usare il software adatto. Dipende se volete solo divertirvi, tanto per provare, oppure se avete intenzioni di ricavarne un buon ‘prodotto finale’ orientandosi verso una registrazione semi-professionale: ovviamente l’esperienza del Mixer gioco un ruolo fondamentale in questo. Ma in ogni caso l’importante è che ci si diverta.

Il Partner del duetto dovrebbe solamente sapere come registrare la propria “traccia vocale”, da inviare poi al Mixer; tutto qui.

Procedura Generale

Fondamentalmente gli step del processo sono:

  1. il Mixer e Partner si mettono d’accordo sulla canzone da cantare assieme e quindi cercano la base musicale (file midi o altro file audio) e si scambiano questo file, lo stesso identico file;
  2. una scelta saggia è ricercare un file Midi, specialmente se il pezzo non è poi popolarissimo al punto che non si trova disponibile nessun file karaoke (per es. un file mp3/wav); in questo caso potrebbero anche mettersi d’accordo sulla tonalità -Key- della canzone (se il brano risulta troppo alto è possibile abbassare la base di tot semitoni). Anche il Tempo può essere variato, ma non tiriamo in ballo troppi elementi, poi è abbastanza infrequente;
  3. il Mixer -dopo la scelta. dovrebbe cominciare a lavorare sulla base musicale con un programma di editing audio, modificando opportunamente il file Midi (nel caso degli mp3 o altro formato audio, non c’è molto da fare), cercando di farlo suonare bene;
  4. il Mixer canta la sua parte e registra la prima traccia vocale (qui un software di registrazione ‘multitraccia’ è più che consigliato);
  5. il Mixer esporta l’unione del sottofondo musicale con la propria voce, diciamo in mp3 (stereo e almeno 128 Kbps), dal Progetto audio contenente tutte le tracce. Non importa che sia estremamente raffinato nei suoni, va benissimo anche una ‘bozza audio’, l’importante è che la tonalità e il tempo della musica siano quelle prestabilite;
  6. il Mixer invia il suo file bozza al Partner (via e-mail come allegato o un ‘Invia file’ in Instant Messaging oppure altro…);
  7. il Partner inizia a registrare la propria traccia vocale (la seconda quindi): anche in questo caso sarebbe indicato un software multitraccia in modo tale da inserire come prima traccia quella del Mixer (musica+voce) e come seconda traccia quella nuova su cui registrare la propria voce;
  8. il Partner esporta soltanto la propria traccia vocale ovvero un mp3 di buona qualità (stereo e 128Kbps va bene), quindi questa registrazione non deve includere musica, nessun effetto (riverbero, eco, chorus, etc..) alla voce, possibilmente il meno rumore di fondo possibile ed evitare pesanti soffi e “urla” troppo vicine al microfono;
  9. il Partner invia questo file audio al Mixer;
  10. il Mixer ora ha tutte le tracce da mixare e dovrebbe fare del suo meglio affinché il file audio finale esportato suoni ottimamente, aggiungendo effetti alle voci, gestire la posizione stereo di ogni traccia, etc…;
  11. Condividere il prodotto finale, dipende: generalmente il passo finale consiste nel semplice upload del mp3 finale nel proprio spazio web o altrove… ma nel caso in cui il servizio o la community presuppone che la voce venga registrata direttamente dal microfono dovresti fare in modo che ciò che senti sul PC venga riconosciuto come output di un microfono, quindi che l’esecuzione del file mp3 sul tuo PC risulti in registrazione come l’input di un microfono.

In attesa di maggiori approfondimenti di alcuni dei passi chiave, intanto ecco la procedura almeno in grandi linee.



3 Responses to “Procedura di Duetto Virtuale”

  1. soffio Says:

    grazie, professor Sussurro…

  2. ampsicora Says:

    non c’ho capito un cacchio

  3. Heracleum Says:

    Ahah
    Certo, questa è la procedura a grandi linee, utile per chi già sa come sbrigare alcuni dei passi sopracitati. Quindi quando altri articoli, su come eseguire passo passo un particolare step, saranno pronti verranno linkati come appofondimento. Ciao!

Lascia un commento

Tag XHTML permessi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>