Archive for the ‘Language’ Category

Curiose parole finlandesi

Tuesday, 21 September, 2010

Ricordo che tempo fà Anna Falchi accennò ad un paio di queste simpatiche parole, oserei dire dei “falsi amici”… non dimentichiamo che il suo vero nome è Anna Kristiina Palomäki, nata in Finlandia.

Ci sono alcune parole in Finlandese…

parole anche comunissime, che a noi italiani suonano particolarmente buffe, simpatiche… e anche un po’ pecorecce. Ma è solo apparenza,  sentiamo anche la loro pronuncia!

Ma non voglio perdermi in chiacchiere, vai con la lista:

Civetta = Pöllö

(ahah pollo! ma con un accento un po’ barese no?)

Visone = Minkkiä

(pronunciata con una tale eleganza e poesia…)

Mare = Merta

(a leggerla così, con quella T non farebbe neanche pensare a… ma ascoltandola)

Guarda = Katso

(Anna se non ricordo male esclamò di punto in bianco in trasmissione “katso merta!”, guarda il mare)

Calzini = Sukkia

(dopo aver letto queste ultime due, d’ora in poi anche posare lo sguardo su un paio d’innocenti calzini… risulterà alquanto conturbante)

Ne conosci altre? Scrivile in un commento!

Se non sono state già pronunciate le richiederemo qui: Pronuncia Finlandese.

Nevruz, ma come lo pronunciamo?

Tuesday, 21 September, 2010

In questi giorni conosciamo Nevruz Joku, bizzarro concorrente di X-Factor 4 Italia.

Ma… come lo pronunciamo?
Nèvruzz“…

Dovrebbe essere pronunciato così:

Pronuncia di Nevruz in Turco

Quindi con l’accento tonico sulla U e la Z dolce al punto di equivalere ad una S (come fosse Nevrùs). (more…)

More tools for Forvo

Tuesday, 19 January, 2010

Do you like Forvo?

Do you use it a lot, or maybe you’re a Forvo Editor? ;)

I recently discovered, providing an Italian translation of their website, a nice and very useful “Bookmarklet” in their tools page; it’s a link you can simply drag into your browser Bookmarks toolbar. You have to simply select a word on a webpage, click that bookmark and you’re on Forvo’s add-word page.

I decided to make two more useful Bookmarklets:

  1. Search word on Forvo (drag this on your Boormarks bar)

    and

  2. Forvo User’s profile (drag this on your Boormarks bar)

How to use them: (more…)

Forvo, progetto interessante

Saturday, 23 May, 2009

Vorrei sottoporvi il sito di pronuncia in tutte le lingue:

forvo.com

il progetto è molto interessante e ben studiato: si basa sul concetto di contenuto collaborativo (esempio tipico, Wikipedia) per cui ciascun utente registrato può contribuire sia all’aggiunta di parole sia alla loro pronuncia. (more…)

Orrori di pronuncia: in ufficio

Monday, 10 December, 2007

Non specifico l’ “autore” di questi “versi”, dico soltanto che si possono ascoltare in ufficio:
[scritto correttamente (pronuncia reale) => pronuncia storpiata]

misunderstanding (mìsandasténdin) => missinganderstandingh

milestone (mailstòn) => meilston
[come se fosse scritto "mail"(posta)stone]

Visual Studio (vidsiual stiudiou) => visuàl stadio :D

Photoshop (fotosciop [facile no? no..]) => pawershot :shock:

Compound prepositions and family members

Tuesday, 23 October, 2007

Q:
I read: “Ho dato qualcosa allo zio”, “Ho dato qualcosa alla mamma”, “Ho dato qualcosa a Paolo”. Why “allo zio” and “alla mamma” instead of “a zio” and “a mamma”?
Where and when do I use this allo or alla?

A:
In case of parents and some relatives in italian (e.g., mamma, papà, zio, nonno/a) you can use both the simple and compound preposition: “a” and “a”+<article>, so mamma, nonna, zia (female) both “a” and “alla”, for male parents both “a” and “allo/al”.
So this works in these cases of parents and relatives:
“dai a/alla mamma/zia/nonna il regalo”
“dai a/al papà(/babbo)/nonno il regalo”
“dai a/allo zio il regalo” (”a zio” without his name is a bit strange in formal italian, but quite common specially when addressing to kids)

By the way this works only with such family roles, for instance you can’t say:
“dai a fratello” or “dai a sorella”.
You can say “dai al fratello” or “dai alla sorella” but you must indicate “di chi?”, “whom brother/sister?” e.g. “dai al fratello di Gino il regalo”.
Same for “nipote” and other relationships (genero, cognato, etc..)

So a general rule could be:
always use only the simple preposition for personal names
“ricetta a Paolo”
and compound preposition for other nouns:
“ricetta al dottore”, “ricetta alla dottoressa”
papà, mamma, etc.. are simply an exception, just as if they were personal names and in fact they replace the first name of the parent.

La categoria Language

Thursday, 18 October, 2007

Visto che questo sito e soprattutto il blog è bilingue, o almeno la maggior parte dei post sono sia in italiano che in inglese, ho aggiunto questa nuova categoria per citare stranezze, modi di dire, falsi amici, etc… di entrambe le lingue: inglese e italiano.

Pur essendo appassionato di lingua inglese ed avendola studiata e tenuta d’occhio da parecchio tempo, sfortunatamente il mio inglese è abbastanza bruttarello; per questo mi sono imposto di tradurre quasi ogni post di questo blog, obbligandomi a praticare di più.
Come fonte d’apprendimento e perfezionamento, ho scelto da alcuni mesi il forum WordReference English-Italian: i madrelingua di entrambe le lingue aprono topic per chiedere lumi su frasi poco chiare e colloquiali difficili da tradurre con il solo ausilio di un dizionario. Apro thread molto di rado ma anche il solo partecipare alle discussioni si rivela spesso un ottimo mezzo per imparare e migliorare la conoscenza della lingua nei suoi diversi aspetti.

Nella mia categoria Language proverò a postare in entrambe le lingue:
nella versione italiana mostrerò come una frase inglese può suonare in italiano e, allo stesso modo, viceversa in inglese. Ovviamente in questo caso non potrà essere una traduzione letterale come accade di solito negli altri post, visti i due punti di vista opposti.

Come al solito la vostra partecipazione è più che benvenuta!

The Language category

Thursday, 18 October, 2007

Since this site and its journal is bilingual, or at least most of the posts are often in both Italian and English, I added this new category to post about English-Italian oddities, idioms, false friends and everything else.

Even though I love English language and I’m studying it since a long time, unfortunately it is still quite ugly, that’s why I decided to translate almost each post of this bilingual journal, to force me in practicing a bit more.
The main source of my improving intent is the WordReference English-Italian Forum: natives of both language open topics to ask about tricky or colloquial sentences hard to translate using a dictionary. I rarely open threads but even discussing a topic reveals to be a powerful way to improve the language knowledge.

In my Language category I’ll try to post in both languages:
in the italian version I’ll show how an english sentence would sound in italian and the same vice-versa in the english one. So obviously in this case it wouldn’t be a literal translation as I’m used to do in usual posts.

Of course comments are definitely welcome!

Enjoy