Archive for the ‘Music’ Category

Nevruz, ma come lo pronunciamo?

Tuesday, 21 September, 2010

In questi giorni conosciamo Nevruz Joku, bizzarro concorrente di X-Factor 4 Italia.

Ma… come lo pronunciamo?
Nèvruzz“…

Dovrebbe essere pronunciato così:

Pronuncia di Nevruz in Turco

Quindi con l’accento tonico sulla U e la Z dolce al punto di equivalere ad una S (come fosse Nevrùs). (more…)

Procedura di Duetto Virtuale

Wednesday, 16 April, 2008

Introduzione:

Se ti piace cantare al karaoke e hai già condiviso questa passione con i tuoi amici on-line, in una community, un giorno potresti essere interessato nel divertirti a cantare in duetto con uno dei tuoi amici.

Un duetto è semplice se canti con i tuoi amici, fratello o sorella… a casa, nella stessa stanza, stesso PC… ma come fare se il tuo amico è in Giappone e tu sei in Italia?

In questo caso dovresti sapere come mettere in atto un…

duetto virtuale!

PROCEDURA DI DUETTO VIRTUALE

Tu e il tuo amico decidete chi fa cosa; ci sono fondamentalmente due Ruoli:

  • il Mixer
  • il Partner

Il Mixer (colui che esegue il mixage, il missaggio) dovrebbe avere una certa dimestichezza con alcune nozioni tecniche, almeno concetti base di registrazione audio e, in alcuni casi, anche sapere come modificare dei Midi e usare il software adatto. Dipende se volete solo divertirvi, tanto per provare, oppure se avete intenzioni di ricavarne un buon ‘prodotto finale’ orientandosi verso una registrazione semi-professionale: ovviamente l’esperienza del Mixer gioco un ruolo fondamentale in questo. Ma in ogni caso l’importante è che ci si diverta.

Il Partner del duetto dovrebbe solamente sapere come registrare la propria “traccia vocale”, da inviare poi al Mixer; tutto qui.

Procedura Generale

Fondamentalmente gli step del processo sono:

  1. il Mixer e Partner si mettono d’accordo sulla canzone da cantare assieme e quindi cercano la base musicale (file midi o altro file audio) e si scambiano questo file, lo stesso identico file;
  2. una scelta saggia è ricercare un file Midi, specialmente se il pezzo non è poi popolarissimo al punto che non si trova disponibile nessun file karaoke (per es. un file mp3/wav); in questo caso potrebbero anche mettersi d’accordo sulla tonalità -Key- della canzone (se il brano risulta troppo alto è possibile abbassare la base di tot semitoni). Anche il Tempo può essere variato, ma non tiriamo in ballo troppi elementi, poi è abbastanza infrequente;
  3. il Mixer -dopo la scelta. dovrebbe cominciare a lavorare sulla base musicale con un programma di editing audio, modificando opportunamente il file Midi (nel caso degli mp3 o altro formato audio, non c’è molto da fare), cercando di farlo suonare bene;
  4. il Mixer canta la sua parte e registra la prima traccia vocale (qui un software di registrazione ‘multitraccia’ è più che consigliato);
  5. il Mixer esporta l’unione del sottofondo musicale con la propria voce, diciamo in mp3 (stereo e almeno 128 Kbps), dal Progetto audio contenente tutte le tracce. Non importa che sia estremamente raffinato nei suoni, va benissimo anche una ‘bozza audio’, l’importante è che la tonalità e il tempo della musica siano quelle prestabilite;
  6. il Mixer invia il suo file bozza al Partner (via e-mail come allegato o un ‘Invia file’ in Instant Messaging oppure altro…);
  7. il Partner inizia a registrare la propria traccia vocale (la seconda quindi): anche in questo caso sarebbe indicato un software multitraccia in modo tale da inserire come prima traccia quella del Mixer (musica+voce) e come seconda traccia quella nuova su cui registrare la propria voce;
  8. il Partner esporta soltanto la propria traccia vocale ovvero un mp3 di buona qualità (stereo e 128Kbps va bene), quindi questa registrazione non deve includere musica, nessun effetto (riverbero, eco, chorus, etc..) alla voce, possibilmente il meno rumore di fondo possibile ed evitare pesanti soffi e “urla” troppo vicine al microfono;
  9. il Partner invia questo file audio al Mixer;
  10. il Mixer ora ha tutte le tracce da mixare e dovrebbe fare del suo meglio affinché il file audio finale esportato suoni ottimamente, aggiungendo effetti alle voci, gestire la posizione stereo di ogni traccia, etc…;
  11. Condividere il prodotto finale, dipende: generalmente il passo finale consiste nel semplice upload del mp3 finale nel proprio spazio web o altrove… ma nel caso in cui il servizio o la community presuppone che la voce venga registrata direttamente dal microfono dovresti fare in modo che ciò che senti sul PC venga riconosciuto come output di un microfono, quindi che l’esecuzione del file mp3 sul tuo PC risulti in registrazione come l’input di un microfono.

In attesa di maggiori approfondimenti di alcuni dei passi chiave, intanto ecco la procedura almeno in grandi linee.

Progetto Midomi: We are the World

Friday, 11 April, 2008

Ciao

carissimi amici midomiani! :)

Se siete qui è per partecipare alla rendition comune di “We are the World” quindi per:

  • capire in quanti siamo a partecipare;
  • organizzarci su quali parti cantare.

Le parti:

Per aver chiaro il quadro della canzone ecco chi cantava quale parte nell’originale:

  • Lionel Richie (There Comes…)
  • Lionel Richie & Stevie Wonder (when the world…)
  • Stevie Wonder (there are people dying…)
  • Paul Simon (oh, and it’s time to lend a hand)
  • Paul Simon & Kenny Rogers (the greatest gift of all)
  • Kenny Rogers (we can’t go on…)
  • James Ingram (that someone somewhere…)
  • Tina Turner (we are all a part of…)
  • Billy Joel (and the truth…)
  • Billy Joel & Tina Turner (love is all we need)
  • Michael Jackson (We are the world…)
  • Diana Ross (there’s a choice…)
  • Michael Jackson & Diana Ross (It’s true we’ll make a better day…)
  • Dionne Warwick (Well, send them your heart…)
  • Dionne Warwick & Willie Nelson (lives will be stronger and free…)
  • Willie Nelson (As god has shown us…)
  • Al Jarreau (And so we all must lend a helping hand)
  • Bruce Springsteen (We are the world…)
  • Kenny Logins (We are the ones to make…)
  • Steve Perry (there’s a choice we’re making…)
  • Daryl Hall (Hall & Oates) (it’s true we’ll make a better day, just you and me)
  • Michael Jackson (when you’re down and out…)
  • Huey Lewis (but if you just believe…)
  • Cyndi Lauper (well, let’s realise that a change…)
  • Kim Carnes (When we)
  • Kim Carnes & Huey Lewis (stand together as one)
  • (1 e 1/2 Rit. tutti)
  • Bob Dylan (there’s a choice we’re making)
  • (1 Rit. tutti)
  • Ray Charles (there’s a choice we’re making)
  • Stevie Wonder & Bruce Springsteen (we are the world…)
  • Bruce Springsteen (there’s a choice we’re making)
  • (Rit. tutti)
  • James Ingram (we are the world)
  • Ray Charles (there’s a choice we’re making)

(Aggiornato il 17 luglio)

Aggiorno le parti al momento assegnate:

Stevie Wonder = Luke5
Willie Nelson, Bob Dylan = BruSal57
Tina Turner = soffio

Daryl Hall, Bruce Springsteen = nd82
Steve Perry, Kenny Rogers = donvito
Diana Ross = lasballata

Dionne Warwick = yle
Michael Jackson, Kenny Loggins = puramnesia
Cyndi Lauper = SIMO1988
Kim Carnes = fania

Lionel Richie(?), Ray Charles = Heracleum
???? = ZEROS

(poi possiamo ovviamente anche metterci d’accordo come ci pare)

Rimangono quindi disponibili ancora:

  1. Paul Simon,
  2. James Ingram,
  3. Billy Joel,
  4. Al Jarreau,
  5. Huey Lewis,

Inserisco per comodità anche un video, da usare come riferimento per eventuali indicazioni su un certo punto del pezzo. Ad esempio, avviene un cambio di tonalità (+1 semitono) subito dopo la parte di Bob Dylan, esattamente al punto 4:58.

Quindi l’organizzazione più semplice di tutte è che ciascuno di noi si sceglie la parte del cantante originale o più d’uno, per es. puramnesia fa Michael Jackson e Kenny Loggins e così via. Ma non è escluso che ci si possa anche dividere le parti in altro modo, come volete.

Man mano verrà aggiornata la lista qui nel post, per ora capiamo chi partecipa e se già ha una preferenza per la sua parte.
Tracce vocali:
Ciascun partecipante registrerà una sua traccia vocale cantando sopra una base, unica per tutti. Quindi esporterà un mp3 di buona qualità (128Kbps stereo) contenente solo la propria voce, il resto tutto silenzio: quindi all’inizio di questa traccia vocale ci sarà il silenzio… tutto il tempo dell’inizio della canzone fino a giungere alla propria parte, poi di nuovo silenzi e canterà ovviamente anche il ritornello, come gli pare e piace, basso, alto, in controcanto, una quinta sotto/sopra, basta che sia compatibile con la melodia, quindi non tutti che cantiamo la stessa unica parte ma neanche tutti che andiamo ciascuno per conto proprio :D eheh sicuramente anche senza grandi pianificazioni verrà spontaneo un coro uniforme.

Ecco tutto il testo completo delle parti:

Lionel Richie: There comes a time when we heed a certain call
Lionel Richie + Stevie Wonder: When the world must come together as one
Stevie Wonder: There are people dying
Paul Simon: Oh, and it’s time to lend a hand to life
Paul Simon + Kenny Rogers: The greatest gift of all

Kenny Rogers: We can’t go on pretending day by day
James Ingram: That someone, somewhere will soon make a change
Tina Turner: We’re all a part of God’s great big family
Billy Joel: And the truth
Tina Turner + Billy Joel: You know, love is all we need

Michael Jackson: We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving

Diana Ross: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
Michael Jackson + Diana Ross: It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Dionne Warwick: Well, send them your heart
So they’ll know that someone cares
Dionne Warwick + Willie Nelson: And their lives will be stronger and free
Willie Nelson: As God has shown us by turning stone to bread
Al Jarreau: And so we all must lend a helping hand

Bruce Springsteen: We are the world, we are the children
Kenny Loggins: We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving
Steve Perry: Oh, there’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
Daryl Hall: It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Michael Jackson: When you’re down and out
And there seems no hope at all
Huey Lewis: But if you just believe
There’s no way we can fall
Cindi Lauper: Well, well, well, well let’s realize
Oh, that a change can only come
Kim Carnes: When we
Huey Lewis + Cyndi Lauper: Stand together as one
Cyndi Lauper: Yeah yeah yeah yeah!

Coro: We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving

Coro: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Coro: We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving

Bob Dylan: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Coro: We are the world (we are the world)
We are the children (we are the children)
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving (so let’s start giving)

Coro: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
Bob Dylan + Coro: It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Ray Charles: Alright, let me hear you!
Coro: We are the world
Ray Charles: We are the world
Coro: We are the children
Ray Charles: Yeah, we are the children
Coro: We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving
Ray Charles: Let’s start giving

Ray Charles: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a finer day
Just you and me
Come on now, let me hear you!

Stevie Wonder: We are the world
Bruce Springsteen: We are the world
Stevie Wonder: We are the children
Bruce Springsteen: We are the children
Stevie Wonder: We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving
Bruce Springsteen: So let’s start giving

Stevie Wonder: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me, yeah, yeah

Stevie Wonder: We are the world
Bruce Springsteen: We are the world
Stevie Wonder: We are the children
Bruce Springsteen: We are the children
Stevie Wonder: We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving
Bruce Springsteen: So let’s start giving

Bruce Springsteen: There’s a choice we’re making
Yeah, we’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me
Stevie Wonder: It’s true, woah woah woah woah

Coro: We are the world (woah woah woah)
We are the children (we are the children)
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving (so let’s start giving)

Coro: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me

James Ingram: We are the world
Ray Charles + Coro: (We are the world)
James Ingram: We are the children
Tutti: (We are the children)
Ray Charles: Yes, so!
James Ingram: We are the ones that make a brighter day
So let’s start giving
Tutti: So let’s start giving

Ray Charles: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me, hooo hoo

Tutti: We are the world
Ray Charles: Get down!
Tutti: (We are the world)
Tutti: We are the children
Ray Charles: Yeah!
Tutti: (We are the children)
We are the ones who make a brighter day
So let’s start giving

Ray Charles: Alright, need to hear what I’m sayin’!
Ray Charles + Coro: There’s a choice we’re making
We’re saving our own lives
It’s true we’ll make a better day
Just you and me

Ray Charles: Alright, I will say it again!
Ray Charles + Coro: We are the world
Tutti: (We are the world)
Ray Charles + Coro: We are the children
Tutti: (We are the children)
sfuma…

Midi and Karaoke: how to remove melody track

Tuesday, 8 April, 2008

Very often you’ll listen to karaoke recordings where the voice of the singer is bothered by a background irritating sound, following the melody line: it’s an instrument like flute, piano, pan flute, celesta, oboe (usually for high pitch female voices) or other.

If you’re lucky its volume is quite discreet but often it is also set to a very annoying loudness.

It is recommended to remove or set to mute this melody track… but how to do it?

(more…)

Virtual Duet Procedure

Tuesday, 1 April, 2008

Introduction:

If you like karaoke singing and you already shared your passion with your on-line friends of a community, one fine day you would be interested in the idea to have fun singing a duet with one of your friends.

A duet is easy when you sing with your friends, sister or brother at home, in the same room, same PC… but what if you on-line friend is in Japan and you’re in California?

In this case you should be able to setup a…
Virtual Duet!

(more…)

Midi e Karaoke: togliere la traccia melodica

Sunday, 10 February, 2008

E’ frequentissimo sentire registrazioni Karaoke in cui la voce del/la cantante viene costantemente infastidita da un suono, spesso molesto, di sottofondo che segue proprio la linea del cantato: è uno strumento come un flauto, un pianoforte, flauto di pan, xylofono, oboe (spesso per le voci femminili) o altro.

Quando va bene, ha un volume piuttosto discreto, che non disturba troppo, ma alle volte ha anche un volume assurdo.

Il consiglio è di eliminare o azzittire questa traccia melodica:
ma come?

(more…)

Cerchio di gravi tappe in manette

Sunday, 30 December, 2007

Ho sempre pensato -e ne son tuttora convinto- che i testi del Maestro Battiato s’adattassero alla perfezione alla supercazzola brematurata. Vi propongo dunque una cover presperimentale del noto “Centro di gravità permanente
Ascoltate qui la canzone “Cerchio di gravi tappe in manette“.

Meglio se seguite il testo, anzi le Lyrics:

Uva necchi bitumata
con scappellamento d’ombrello
di pagliata, riso e cannella tivvu’
Capidogli contagiosi
funghi prematurati such Anthony (o “saccentoni“, ad libitum)
Peruviti antanei
festini come da Fonzie per entrar accolte
dagli imperituri
dell’AntiAliasing
Centro un cerchio di gravi tappe in manette
che non s’affaccia ma incantare dea sulle cosce dell’agente
andrebbi in sogno di
Centro un cerchio di gravi tappe in manette
che non s’affaccia ma incantare dea sulle cosce dell’agente
Ove randomica game
Per le braghe di Muccino
erano John Cabotaggio
tranne sbiriguda veniale d’ortiche
Asten soppaltati cori russi
se no posterdati per due anche un pochino antani
in prefettura inglese
neanche tarapia tapioca
Centro un cerchio di gravi tappe in manette
che non s’affaccia ma incantare dea sulle cosce dell’agente
andrebbi in sogno di
Centro un cerchio di gravi tappe in manette
che non s’affaccia ma incantare dea sulle cosce dell’agente
Ove randomica game

(Lo vede che stuzzica, che prematura anche
In senso anafestico)

Usare le Playlist di VanBasco Karaoke Player

Tuesday, 4 December, 2007

VanBasco Karaoke Player è probabilmente il software per eseguire file midi e karaoke più diffuso, un classico per cantare sul proprio PC.

Supporta i formati .mid e .kar, fondamentalmente equivalenti: entrambi contengono informazioni MIDI, un. kar esplicita la presenza delle parole della canzone al suo interno, un .mid potrebbe anche non contenere il testo (è sempre una sorpresa, per questo si è preferito indicarne con l’estensione .kar la presenza) in quanto originariamente pensato solo per dati musicali.

Una delle funzionalità più interessanti del VanBasco Karaoke Player è la possibilità di modificare secondo le proprie “esigenze canore” la base, elenco in ordine di importanza:

  1. rendere “muta” una traccia, uno strumento: tipicamente la linea melodica del cantato, quasi sempre fastidiosissima;
  2. alzare o abbassare la tonalità (key) del brano, adattandola alle proprie capacità vocali;
  3. regolare il volume (vol) generale del brano midi, alcuni sono più silenziosi altri hanno il volume troppo alto;
  4. più raramente, si può decidere di velocizzare o rallentare il tempo del brano, potrebbe risultare utile ogni tanto in base anche ai propri gusti.

Queste impostazioni si possono effettuare per ciascun brano ma eseguendone un altro andrebbero perse e sarebbe un peccato visto che abbiamo trovato i “settaggi” ideali per adattare la base a come vorremmo cantarci sopra.
Per mantenere le impostazioni personali di ciascun brano usiamo le Playlist.

La comodità maggiore del programma consiste nella possibilità di organizzare le proprie basi karaoke in Playlist, ovvero “liste di esecuzione”:
in breve, è possibile crearsi più Playlist ed avere quindi sempre a disposizione le basi senza andarle a cercare ogni volta su disco; oltretutto i brani salvati nelle Playlist mantengono le nostre preferenze e impostazioni specifiche di cui sopra, quindi finalmente basterà eseguirle e trovare la fastidiosa traccia melodica già azzittita, la base nella tonalità che preferiamo, il volume ben regolato. Comodissimo, immediato e nel caso di una “performance” non devi star lì a dire: «aspettate che trovo la traccia da azzittire, che regolo la chiave…» etc. :)

Pur conoscendo molte persone che utilizzano il VanBasco per cantare mi stupisco di quanto poco uso si faccia delle Playlist; in alcuni casi ho sentito frasi come “ho provato ad usarle ma non mi è riuscito…”, quindi spieghiamo passo passo.

Inizialmente -appena installato- VanBasco ha due Playlist:

  • Playlist di esempio: contiene solo pochi brani d’esempio per provare ad eseguire basi anche se ancora non ne abbiamo;
  • (default): non è una vera e propria playlist, è quella “predefinita” o meglio “temporanea”, usata automaticamente quando VanBasco si trova ad eseguire un file .mid o .kar in altri contesti, per esempio cliccando su un file .kar dal proprio sistema operativo (per es. Windows) se questo tipo di file è associato a VanBasco (probabile).

Creiamo una Playlist personale

Nella finestra “Playlist” clicchiamo il pulsante “nuova” in alto a sinistra. Nella lista a discesa apparirà una nuova voce selezionata, di nome “Nuova lista”. Diamogli un nome decente col pulsante “rinomina“, semplicissimo.

A questo punto aggiungiamo alcune basi: volendo nella finestra stessa “Playlist” puoi spostarti tra le cartelle del tuo PC ma, personalmente, preferisco agire dalle cartelle aperte (Esplora risorse su Windows).
In entrambi i casi, una volta nella cartella che contiene le basi che ci interessano basta trascinare uno o più file sopra la finestra “Playlist” di VanBasco, è sufficente rilasciare il mouse ovunque all’interno della finestra: così facendo abbiamo aggiunto le nostre basi. Ad esempio, diciamo il file “uno.kar” e “due.kar”.

Modifichiamo e salviamo le impostazioni delle basi

Eseguiamo con un doppio-click sulla lista della nostra Playlist la base uno.kar. A questo punto se apportassimo modifiche e successivamente eseguissimo due.kar le modifiche del primo andrebbero sicuramente perse.
Quindi i passi per salvare le impostazioni sono:

  1. eseguire una base partendo dalla Playlist (doppio-click);
  2. modificare le impostazioni (mute, key, vol, tempo) della base come desiderato;
  3. cliccare “Save to list“, in basso a sinistra nella finestrella “Control”.

A questo punto ogni volta che si esegue questa base, sempre solo partendo dalla Playlist ovviamente, si ritroveranno tutte le impostazioni desiderate per ciascun brano.

Le impostazioni che verranno salvate saranno:
nella finestra “Midi Output”, le tracce mute ovvero le lucette (led) rosse all’estrema sinistra di ogni traccia, volendo anche i led celesti accanto “solo” ovvero assolo, la traccia spicca rispetto alle altre come presenza. Nella finestra “Control” il tempo, tonalità o chiave (key) e volume (vol).

Se per qualche motivo si volesse lanciare il pezzo senza queste impostazioni salvate basta togliere la spunta alla casella “Use from List“, facendo così anche una volta eseguita la base karaoke e rispuntando la casella si ritornerà ai settaggi salvati.

Troubleshooting
(risoluzione problemi)
Q: «Ho provato ma pur avendo salvato nella playlist, rieseguendo non ritrovo i miei settaggi»
A: ecco, potrebbe essere proprio dovuto alla casella “Use from Listnon spuntata! In questo caso, come spiegato poco sopra, vengono completamente ignorate le impostazioni salvate.

Midi and Mp3

Monday, 3 December, 2007

In discussions about different audio formats, wave, mp3, etc… quite often I read the question “can I convert mp3 to midi?”. Yes, it would be good, since evidently .mid files are so lightweight, usually less than 100KB while an mp3 file is usually more than 3MB. Why such difference?

MIDI:
A .mid file is to be considered as a piece of sheet music, the score on which you can read which instruments, which notes, at which tempo (and other musical data) have to be played. To excecute such information (i.e. to read the score) is up to the MIDI device, which will do the job of the “orchestra”.

MP3:
Fundamentally, the mp3 file contains a whole recording of real music or sounds, so every single digital info to determine a waveform: a lot of data, lot of bytes, the more the quality the bigger the file.

Again, following the score-orchestra example, I’m tempted to say that the mp3 is the orchestra itself because it well renders the idea of weight difference: a score is always much lighter than the orchestra that is performing it.

But, honestly, it wouldn’t be true: in this case the mp3 is a detailed recording of an orchestra playing, so it should be compared to a long-playing record. In the example a vynil record could weighs a little bit more than the pages of a score… but -digitally speaking- the difference is huge.
To be clear, we discussed about “mp3″ because nowadays it’s the common term for a digital music format; by the way in this article we could mean the WAVE format in general as well. Mp3 allows to obtain a high-fidelity sound similar to the Wave but it’s compressed into a few megabytes (from 4 to 5 as average size); the advantage is having just like a very long text file (.txt) and compressing it into a .zip file, ten to twenty times smaller. A dramatic difference would be to compare the lightness of a MIDI to a high-quality stereo WAVE; something like “a thousand times heavier” (a midi 100KB, a wave 100MB).

Again, with regard to the initial argument about “mp3 to midi”, personally, since I sequenced some MIDI files and I have well clear the idea and the difference with wave/mp3, I don’t think it’s possible to obtain something decent. I hope someone will prove I’m wrong… maybe before long.

Karaoke su Skype

Tuesday, 27 November, 2007

Escludiamolo subito: poco in confronto ad una sana cantata tra amici in un apposito locale di karaoke… per quanto qualche comodità in più c’è, ma andiamo per ordine.

Vi piace cantare sul vostro PC?
Quindi avrete anche installato un apposito programma per eseguire basi karaoke e cantarci sopra col microfono. Ci sono i programmi standard, come “VanBasco Karaoke Player” -un classico che consiglio-, per eseguire file nel diffusissimo formato .kar, praticamente un file MIDI con in più informazioni di “testo nel tempo”. Poi ci sono anche altri con formati proprietari con basi mp3 o wave e magari qualche altro fronzolo (animazioni, effetti video, etc..) per ravvivare. Il buono di questi ultimi è che la qualità della base, e per qualità intendo il realismo degli strumenti e sonorità, sono decisamente più indipendenti dalla capacità della scheda audio: i file .kar sono dunque eseguiti tramite una delle periferiche MIDI disponibili sul sistema, se si ha solo quella della scheda audio e non è granché va da sé che le basi risulteranno un po’ “di plastica” fino a sfiorare il ridicolo. Mentre nella stessa situazione una base mp3 (wave) è una vera e proria pre-registrazione di un pezzo e quindi, anche in casi di bassa qualità, si sente comunque la presenza di strumenti reali e magari anche qualche bel coro e controcanti che non guastano di certo.

Se invece disponete di una buona sistesi MIDI avrete tutto il vantaggio di poter reperire facilmente le basi e avere file “leggerissimi”, mediamente sotto i 100KB mentre una base mp3 mediamente supera i 3MB. Perché tanta differenza? Leggi quest’altro post sulla differenza tra Midi e Mp3.

Visto che si canta sul proprio PC e magari si dispone di una buona connessione a Internet, perché non unire le due cose alle potenzialità offerte da Skype?

Di preciso intendo le Skypecast che permettono a più utenti di conversare assieme, più che in una conferenza (limitata a 9 utenti). Quindi c’è un “ospitante” che gestisce la cast e i partecipanti, ciascuno attrezzato in modo tale da poter cantare su una base. Il rispetto e l’ordine sono essenziali, ad esempio quando uno canta gli altri utenti (tranne quelli in ascolto o in attesa ovviamente che non possono intervenire) dovrebbero tenere il microfono spento per non creare disturbi. L’esperienza è divertentissima, provate. La cast più attiva e seria in questo senso è la “TeddyBoy Group” dove il rispetto è sacro e il divertimento assicurato.

Consiglio:
Prima di cantare su una base è bene avere la traccia con la melodia del cantato già silenziata, la tonalità o chiave giusta per la nostra voce, volume generale e altro, impostazioni che VanBasco Karaoke Player rende possibili comodamente. Ancor più comodamente queste impostazioni e settaggi (mute, key, vol, tempo) possono essere salvate una volta per tutte sfruttando le Playlist: leggi quest’esauriente articolo sull’uso delle Playlist di VanBasco Karaoke Player!
Questo permette di essere sempre e subito pronti a cantare su una base già ben configurata secondo le esigenze comuni e personali senza star lì ad annoiare gli altri partecipanti in attesa che voi abbiate configurato opportunamente la base; fin quando trovate basi standard bene… ma se ve ne capita una che, per esempio, non ha la melodia del cantato sulla traccia 4 (come è convenzione) la ricerca di una o più tracce da “azzittire” potrebbe richiedere parecchio. Quindi è sempre consigliabile farsi trovare già belli e pronti con la propria playlist.

Come fare per trovare una cast di karaoke?
Basta cercare sul sito di Skype, nella sezione Skypecasts, la ovvia parola chiave “karaoke”.

Ovviamente al momento bisogna ancora fare i conti con l’instabilità -certe volte totale e deprimente- del sistema di Skypecast che difatti è tuttora in versione beta, ovvero il grosso dell’applicazione è disponibile ma è ancora in fase di test ed è ben comprensibile che per gestire oltre 10 milioni di utenti ci vuole una solida struttura. Attendiamo pazienti.